Attuare un piano di Disaster Recovery non significa solo fare in modo di recuperare il dato perso. Significa ripristinarlo, verificare che questo sia utilizzabile e, soprattutto, farlo nel più breve tempo possibile. Ecco 4 motivi per cui, se avete un’azienda, dovete seriamente pensare di attuare un Disaster Recovery Plan efficace

 

Abbiamo già affrontato il tema del Disaster Recovery in un precedente articolo, dove sottolineavamo l’importanza del dato e il rischio che un evento in atteso possa comprometterlo.
E gli eventi inattesi sono reali, possibili e molto più frequenti di quanto si possa immaginare.

 

Perché sviluppare un Disaster Recovery Plan?

Abbiamo individuato 4 motivi principali che speriamo possano farti riflettere:

 

1) Il dato può essere perso

Immagina che la sala server della tua azienda si allaghi. O che un terremoto danneggi lo stabile e ciò che vi è all’interno. O che un errore umano comprometta l’integrità delle informazioni.
Ti sembrano scene apocalittiche? I recenti fatti di cronaca dimostrano che si tratta di situazioni non solo possibili ma anche piuttosto frequenti.

 

2) Anche nel caso di backup, non è detto che il dato salvato sia recuperabile

I disastri accadono. Molto spesso. E in questi casi il backup non basta: è necessario essere pronti a riutilizzare i dati salvati.
Dove effettuate i backup? Se le copie dei dati si trovano in azienda molto probabilmente potrete difficilmente riutilizzarli, in caso di particolari disastri. È invece opportuno che i backup vengano convogliati in una sede dislocata. Solo così potrete avere la certezza che, una volta persi gli originali, potrete recuperarli.

 

 

I 9 elementi per un buon backup

 

3) Anche nel caso in cui il dato sia recuperabile, non è detto che sia utilizzabile

Sembra un controsenso ma non date mai per scontato che, solamente perché siete riusciti a recuperare i dati, questi siano integri. Potrebbe accadere, infatti, che l’evento inatteso abbia danneggiato le informazioni salvate e che queste, una volta ripristinate, non siano in effetti utilizzabili. Oppure che i backup non siano stati effettuati correttamente. Controllate quindi, periodicamente, quanto il dato salvato sia “sano”.
Il dato, per un’azienda, è vitale. Si dice che un’azienda non esista senza Clienti. Noi aggiungiamo che un’azienda non esiste senza Clienti e senza dati. Ecco perché è necessario non solo proteggere le informazioni ma anche essere pronti a un’eventuale loro perdita e al loro immediato ripristino.

 

4) Anche nel caso il dato sia utilizzabile, il tempo impiegato a recuperarlo può compromettere seriamente il business

Mettiamo caso che siate stati diligenti e che abbiate seguito tutte le best practice per un corretto backup e ripristino delle informazioni.
Ma quanto tempo ci avete impiegato per tornare a regime?
Interrompere le attività aziendali comporta ingenti spese.

E attuare un piano di Disaster Recovery efficace significa proprio questo: essere proattivi e tempestivi nel far rientrare l’emergenza e nel rendere nuovamente disponibile il patrimonio informativo aziendale nel più breve tempo possibile.

 

 

Serve aiuto?

Il nostro Team è pronto ad aiutarti per sviluppare un Disaster Ricovery Plan su misura per te!

Share This